Il sostegno storico degli Stati Uniti ai fascisti e criminali di guerra ucraini -El apoyo histórico de Estados Unidos a fascistas y criminales de guerra ucranianos

Il sostegno storico degli Stati Uniti ai fascisti e criminali di guerra ucraini

El apoyo histórico de Estados Unidos a fascistas y criminales de guerra ucranianos

http://slavyangrad.es/2015/08/11/el-apoyo-historico-de-estados-unidos-a-fascistas-y-criminales-de-guerra-ucranianos/

1

Il sostegno degli Stati Uniti al fascismo contemporaneo ucraino, potrebbe sorprende, ma in realtà non è un  fenomeno politico nuovo .
Documenti della CIA declassificati in base al Freedom of Information Act (FOIA) e intitolati The NAZI War Crimes Declassification Act ( Norme per la Declassificazione dei crimini di guerra nazisti) dimostra che la CIA non solo monitorava i gruppi fascista durante e dopo la seconda guerra mondiale ma  li sosteneva e  proteggeva attivamente per evitare che fossero processati . Questi ed altri documenti sono disponibili sul sito web della CIA Freedom of Information Act Electronic Reading Room.
I seguenti documenti sono solo alcuni che in materia si riferiscono  alla protezione statunitense dei criminali di guerra .

Stepan Bandera

2

Stepan Bandera, il leader di OUN (Organizzazione dei nazionalisti ucraini), oggi è un uomo riverito dalle autorità ucraine attuali ,visto come un eroe nazionale dai battaglioni ucraini. Sia i politici occidentali e la stampa mainstream hanno lavorato duramente per coprire il loro ruolo storico dei movimenti fascisti e ultranazionalisti ucraini. Bandera era in realtà un crudele assassino di massa la cui atrocità della guerra possono solo essere descritte come crimini contro l’umanità. Con la completa riabilitazione della sua figura, l’opposizione fascista ucraina ha iniziato a chiamare i suoi seguaci banderisti e banderismo i suoi atti .

L’eredità dell’ideologia di Stepan Bandera non soltanto si beneficia dell’ignoranza generata dai mass media attuali e della politica; egli stesso  personalmente  ha  beneficiato dagli anni della seconda guerra mondiale fino alla sua morte, del sostegno del governo degli Stati Uniti.
Non solo era stato protetto dalla giustizia dell’Unione Sovietica, sfruttando la  possibilità di richiedere l’aiuto di Washington relativamente  all’ottenimento del visto e l’ alloggiamento segreto.

3

La CIA era ben consapevole delle idee fasciste di Bandera, ma si rese conto che se fosse stato catturato, in Unione Sovietica non avrebbe ricevuto la stessa compassione che ricevette grazie agli interessi post bellici degli Stati Uniti .
La serie qui sotto di documenti  dettagliano fino a che punto la CIA sia arrivata a tenere Banderas lontano dalle mani dell’Unione Sovietica evitando cosi  venisse  qualificato come un “criminale di guerra”.

4

5

6

Come mostrato nella seguente immagine , gli interventi pubblici degli Stati Uniti a favore di Stepan Bandera sono continuate fino alla sua morte (1959). Proprio Bandera conosceva che sulla  questioni dell’ottenimento del visto poteva essere conseguito solo con “l’approvazione di Washinton”.

7

Yaroslav Stestko

8

Yaroslav Stetsko è stato una  delle figure più importanti della OUN e suo leader dal 1968 fino alla sua morte nel 1986. Il libro Stetsko, Due Revolutions (1951), è anche una delle basi della piattaforma ideologica del partito ultranazionalista Svoboda. La relazione di Stetsko con la CIA e il governo degli Stati Uniti è ampia e si estende nel tempo con Bandera e OUN fino alla sua morte a Monaco di Baviera. Le immagini che seguono mostrano come Stetsko abbia costantemente ricevuto informazioni dai  membri dell’ UPA e OUN in Ucraina,condividendole poi  con i suoi contatti americani.

9

10

11

Stetsko non solo fornì informazioni sulla situazione in Ucraina alle autorità degli Stati Uniti, ma godette della fiducia di Allen Dulles, in quel momento direttore della CIA. Come mostra il seguente documento, Stetsko, presidente del  Blocco Anti-bolscevico  delle Nazioni (Bloque Antibolchevique de Naciones ),consigliò la CIA di utilizzare il nazionalismo come una ” potente forza ” negli affari europei.

12

Un altro documento ribadisce ancora una volta l”idea  che Stetsko e altri banderisti ricevevano il sostegno non solo dagli Stati Uniti, ma anche del governo britannico.

13

Mykola Lebed

14

Mykola Lebed era il più noto dei fascisti ucraini il cui desiderio di “ripulire tutto il territorio rivoluzionario della popolazione polacca” portò a scene di violenza inimmaginabile.

“… (UPA) non discrimina chi deve uccidere:
sparano a tutta la popolazione dei villaggi … Dato che ci sono molti ebrei da uccidere ,
i gorilla di Bandiera hanno preso con i polacchi. Letteralmente ne fanno stracci dei polacchi.
Ogni giorno […] si possono vedere cadaveri di polacchi con del filo intorno al collo che galleggiano nel fiume Bug 

“L’ombra di Hitler: criminali di guerra nazisti, intelligence Usa e la guerra fredda (L’ombra di Hitler, intelligence Usa e la guerra fredda) .

Non c’è dubbio che tra tutti fascisti ucraini e criminali di guerra, Lebed è stato il più sadico e spietato. Questo rende ancora più sorprendente il fatto  che sia stato protetto dalla CIA fino alla sua morte.

Tale protezione l’ha ricevette  proprio da Allen Dulles che gli evitò personalmente di affrontare la giustizia.
Dulles scrisse una lettera che autorizzava l’ingresso di Lebed negli Stati Uniti .Lebed ha sempre  negato con veemenza anche il suo coinvolgimento nell’omicidio del ministro degli Interni polacco nel 1934 e la sua collaborazione con i nazisti nella seconda guerra mondiale.

15

La CIA costantemente monitorato a Lebed e ha fatto tutto quanto in suo potere per evitare che il Dipartimento di Giustizia arrivasse a conoscenza della verità sul suo passato.
I documenti rivelano la collaborazione tra la CIA e gli elementi della OSI (Oficina de Investigaciones Especiales), ciò indica come entrambi i dipartimenti lavorassero congiuntamente per evitare che il proprio dipartimento rivelasse il passato di Lebed.

16

17

Questi documenti come tra tanti altri, dimostrano che il governo degli Stati Uniti ha sostenuto e protetto i fascisti e criminali di guerra ucraini molto prima della “rivoluzione arancione” o di Maidan. Questi anni di sostegno al fascismo ucraino hanno permesso gli Stati Uniti e i loro alleati di operare una certa ripulitura d’immagine di questi ,fino al punto che nel 2015 ,un Governo dichiaratamente fascista terrorizza quelli che considera indesiderabili e istiga all’odio contro i loro vicini subumani Russi. Nel frattempo, i media occidentali e chi li finanzia continuano a ripetere la falsità, facile da smontare che non c’e’ “nessun fascismo in Ucraina”. Non solo ci sono fascisti in Ucraina,  che  occupano le più alte cariche,  ma anche nel governo degli Stati Uniti e nelle sue agenzie.

Annunci

Informazioni su paginerosse-drapporosso

...."L’ineguaglianza dello sviluppo economico e politico è una legge assoluta del capitalismo. Ne risulta che è possibile il trionfo del socialismo all’inizio in alcuni paesi o anche in un solo paese capitalistico, preso separatamente...." Lenin -Sulla parola d’ordine degli Stati Uniti d’Europa-Pubblicato sul Sozial-Demokrat, n. 44, 23 agosto 1915.
Questa voce è stata pubblicata in documentazione storica. Contrassegna il permalink.