Fascist Legacy – L’Eredità Fascista (documentario streaming)

*

http://videotecadiclasse2013.blogspot.it/2014/02/fascist-legacy-leredita-fascista.html

l'ereditc3a0-fascista-social-media-storytellersFascist Legacy (“L’eredità del fascismo”) è un documentario in due parti sui crimini di guerra commessi dagli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale, realizzato e mandato in onda nei giorni 1 ed 8 novembre 1989 dalla BBC.

La prima parte tratta dei crimini di guerra commessi durante l’invasione italiana dell’Etiopia e nel Regno di Jugoslavia. Enfasi vi viene posta sull’impiego dell’iprite, o gas mostarda, da parte del Generale Pietro Badoglio, sui bombardamenti di ospedali della Croce Rossa e sulle rappresaglie dopo un attentato contro l’allora Governatore italiano dell’Etiopia. La sezione che esamina l’occupazione della Jugoslavia cita gli oltre 200 campi di prigionia italiani sparsi nei Balcani, in cui morirono 250.000 internati (600.000 secondo il governo jugoslavo), e si sofferma sulle testimonianze relative al campo di concentramento di Arbe (Rab in lingua serbo-croata) e sulle atrocità commesse nel villaggio croato di Podhum, presso Fiume.
La seconda parte tratta del periodo successivo alla capitolazione italiana nel 1943 e si rivolge principalmente all’ipocrisia mostrata tanto dagli USA quanto soprattutto dai britannici in questa fase. L’Etiopia, la Jugoslavia e la Grecia richiesero l’estradizione di 1.200 criminali di guerra italiani (i più attivamente ricercati furono Pietro Badoglio, Mario Roatta e Rodolfo Graziani), sugli atti dei quali fu fornita una completa documentazione. Entrambi i governi alleati videro però in Badoglio anche una garanzia per un dopoguerra non comunista in Italia, e fecero del loro meglio per ritardare tali richieste fino al 1947 quando i Trattati di Parigi restituirono la piena sovranità al paese: gli stati sovrani in genere non estradano i propri cittadini. L’unico ufficiale italiano mai perseguito e condannato a morte da un tribunale britannico fu un antifascista, Nicola Bellomo, responsabile della morte di prigionieri di guerra britannici. La voce narrante originale è di Michael Palumbo, storico americano autore del libro “L’olocausto rimosso”, edito -in Italia- da Rizzoli. Vengono inoltre intervistati gli storici italiani Angelo Del Boca, Giorgio Rochat, Claudio Pavone e il britannico David Ellwood.
I diritti dell’opera, tradotta in lingua italiana dal regista Massimo Sani, furono acquistati dalla RAI nel 1991, ma il documentario non venne mai mandato in onda.

Fascist Legacy ( “The legacy of Fascism”) is a two-part documentary on the war crimes committed by the Italians during World War II, created and aired on days 1 and 8 November 1989 by the BBC.
The first part deals with war crimes committed during the Italian invasion of Ethiopia, and in the Kingdom of Yugoslavia. Emphasis will be placed on the use dell’iprite, or mustard gas, by the General Pietro Badoglio, the bombing of hospitals of the Red Cross and the reprisals after an assassination attempt against then Governor of Ethiopia Italian. The section examines the occupation of Yugoslavia cites over 200 Italian prison camps scattered in the Balkans, which killed 250,000 inmates (600,000 seconds the Yugoslav government), and focuses on the testimonies related to the concentration camp of Rab (Rab in language Serbian-Croatian) and the atrocities committed in the Croatian village of Podhum at River.
The second part deals with the period after the Italian capitulation in 1943 and caters primarily to hypocrisy as shown by the US as particularly by the British at this stage. Ethiopia, Yugoslavia and Greece demanded the extradition of 1,200 Italian war crimes (the most actively sought were Pietro Badoglio, Mario Roatta and Rodolfo Graziani), the record of which was provided with extensive documentation. Both the Allied governments, however, saw in Badoglio also a guarantee for a post-war non-communist in Italy, and did their best to delay such requests until 1947 when the Treaty of Paris returned the country to full sovereignty: the sovereign states generally do not extradite its citizens. The only Italian official ever prosecuted and sentenced to death by a British court was an antifascist, Nicola Bellomo, responsible for the death of British prisoners of war. The voice acting is original Michael Palumbo, American historian author of the book “The Holocaust removed”, published by Rizzoli -in Italy-. Additional Italians historians interviewed Angelo Del Boca, Giorgio Rochat, Claudio Pavone and English David Ellwood.
The rights of the work, translated into Italian by Massimo Sani director, were bought by RAI in 1991, but the documentary was never aired.

 *** sul tema vedi anche : http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=20649

****** Archivio Fotografico  http://znaci.net/fotogalerija/fg/24.htm

Annunci

Informazioni su paginerosse-drapporosso

...."L’ineguaglianza dello sviluppo economico e politico è una legge assoluta del capitalismo. Ne risulta che è possibile il trionfo del socialismo all’inizio in alcuni paesi o anche in un solo paese capitalistico, preso separatamente...." Lenin -Sulla parola d’ordine degli Stati Uniti d’Europa-Pubblicato sul Sozial-Demokrat, n. 44, 23 agosto 1915.
Questa voce è stata pubblicata in documentazione storica, fascismo, fascismo-imperialismo. Contrassegna il permalink.